via Soderini, 24 20146 MILANO
Email: segreteria.bauer@afolmet.it

Corso di alta specializzazione in editoria visiva

Il corso di alta specializzazione in editoria visiva è un percorso di formazione annuale. Prevede due trimestri di attività didattica e uno stage di 330 ore in un’azienda o uno studio di rilievo. Il corso è rivolto a chi vuole approfondire la propria conoscenza per operare nel settore come editor, editor in chief, photoeditor, art director e publisher. 

L’editoria visiva è un settore fiorente e complesso, ora più che mai è necessario comprenderne le peculiarità e quali sono i ruoli di cui questo nuovo mercato ha bisogno. Le case editrici e le redazioni dei nuovi magazine vivono in un mercato contemporaneo globalizzato fatto di bookshop specializzati, distribuzione mondiale e progetti editoriali digitali. Il futuro fuori dall’editoria generalista è diventato realtà, ed è una parte preponderante del panorama culturale attuale. Il corso, offerto come percorso di alta formazione per chi senta la necessità di un’ulteriore specializzazione, è rivolto a chi vuole operare nel settore come editor, editor in chief, photoeditor, art director e publisher.

 

Il primo trimestre sarà dedicato alla formazione teorica e coinvolgerà le varie discipline che indagano l’uso dell’immagine con l’obiettivo di approfondire il rapporto tra editoria visuale e arte contemporanea. Oltre alla storia del libro visivo, attraverso vari casi studio, saranno indagate le varie declinazioni dei prodotti editoriali del panorama contemporaneo e la loro costruzione con particolare attenzione alla fase pre-produttiva del design thinking e alla relazione che essi hanno con la semiotica dell’immagine.  Il secondo trimestre invece sarà molto più tecnico e prevede didattica in laboratorio. Saranno affrontate le differenze tra i vari ruoli redazionali e le loro competenze. Lo sviluppo di tutti i possibili linguaggi in uso nel contemporaneo – testuali e visivi – e come questi si rapportino con i possibili media editoriali scelti e la loro vita nel mercato. I moduli si muoveranno dal critical writing, fino al page design e al printing process. Saranno indagati anche i meccanismi di produzione, finanziamento e sviluppo, di collane editoriali, magazine e progetti digitali. 

—Design thinking

Saranno esaminate, attraverso il metodo del Double Diamond del British Design Council, tutte le varianti che portano alla produzione del progetto/oggetto editoriale. Il corso si concentrerà sulla fase di pre-produzione, momento fondamentale del design e del destino dell’oggetto editoriale nel mercato.

—Semiotica dell’immagine

Saranno presentati secondo lezioni tematiche, diversi casi studio, dall’opera fino all’immagine comune, che affrontano le teorie della percezione culturale dell’immagine e il suo funzionamento interno nel passaggio dai segni ai significati. 

Costruzione del libro visivo

Attraverso un’estesa bibliografia si esamineranno i prodotti editoriali di maggiore rilievo degli ultimi vent’anni in campo editoriale visivo e le scelte di autori, che hanno portato l’oggetto editoriale alle sue più estreme latitudini, mettendo in crisi il formato libro per esaltarne le componenti più radicali.

—Art Theory, Criticism

Secondo il panorama dell’arte attuale e le sue forme di critica di più alto rilievo in ambito internazionale, si esamineranno le forme di scrittura correlate alla cultura visiva e alla critica d’arte che più hanno inciso sulla realtà editoriale odierna.

Ultime tendenze dell’arte contemporanea e del catalogo

Si analizzerà l’arte contemporanea degli ultimi vent’anni e come il suo display si riflette nel prodotto editoriale che per eccellenza serve a documentare ogni forma espositiva. Attraverso più casi studio sarà esaminato il meccanismo produttivo del catalogo, come contenuti e come forma.

—Digital publishing

Sarà indagato il funzionamento di un progetto editoriale digitale nella sua totalità, dall’uso delle immagini, fino al reperimento degli inserzionisti; attraverso più casi studio si affronteranno i diversi formati del testo e i progetti editoriali digitali che hanno preso le forme più interessanti nel panorama internazionale.

—Uso dell’immagine nell’editoria

Sarà esaminato l’uso della fotografia nel panorama internazionale dell’editoria visiva, il rapporto dell’immagine con la pagina e con il progetto libro; si studieranno vari percorsi autoriali che hanno portato alla produzione di corpi di lavoro e come queste serie fotografiche siano poi diventati libri.

—Book design and printing process

Si studierà il design del libro visivo e le leggi che regolano la corretta impaginazione del testo e delle immagini; questo processo sarà relazionato soprattutto all’imposition di stampa, alla produzione off-set e all’allestimento di rilegatura del volume.

Book marketing and editorial managing

Oltre che una profonda disamina dell’editorial managing e del meccanismo produttivo di ogni volume, sarà portata avanti un’indagine sul mercato del libro visivo in tutte le sue componenti: distribuzione, rappresentanza, sistema fieristico e finanziamento progettuale.

Info:

Durata: 500h di didattica + 330h di stage

Orario: ore 09.00 – 14.00 dal lunedì al venerdì

Retta di frequenza: € 4300

Inizio corso: gennaio 2022

Posti disponibili: 18

Prerequisiti di accesso:  post-produzione e impaginazione con conoscenza dei relativi software, cultura fotografica, buona conoscenza scritta e parlata inglese (talk in inglese). Eventuale certificato fornisce punteggio per la graduatoria, buone competenze di scrittura.

Software utilizzati: Adobe Photoshop, Adobe Indesign

Candidatura: Colloquio, portfolio (10 immagini max) e CV (formato europeo) e lettera motivazionale

Titolo di studio rilasciato: attestato di competenze – Redattore editoriale (QRSP Regione Lombardia)